Repertoire

for piano and orchestra

JOHN ADAMS
Century Rolls (2005)
Grand Pianola Music

CLAUDIO AMBROSINI
Plurimo per 2 pf. e orchestra *

FRANCESCO ANTONIONI
Tre Notturni Diatonici per pianoforte e archi*

JOHANN SEBASTIAN BACH
Concerto in re min. BWV 1042

LOUIS W. BALLARD-BRENT MICHAEL DAVIDS
Indiana Concerto *

SAMUEL BARBER
Concerto op. 38

BÉLA BARTÓK
Concerto n. 1
Concerto n. 3

LUDWIG VAN BEETHOVEN
Concerto n. 2 op. 19
Concerto n. 4 op. 58
Concerto op. 61 in re (trascr. dal Concerto per violino)
Fantasia-Corale op. 80 in do

LEONARD BERNSTEIN
The Age of Anxiety (Symphony n. 2)

CARLO BOCCADORO
Achrome (scritto per E. Arciuli) *

JOHANNES BRAHMS
Concerto n. 1

JOHN CAGE
Concerto for Prepared Piano and Chamber Orchestra

NICOLA CAMPOGRANDE
Urban Gardens (per E.Arciuli) *

MAURO CARDI
Parafrasi L per pianoforte e banda (per E.Arciuli) *

ELLIOTT CARTER
Dialogues

ALFREDO CASELLA
Partita
A notte alta

BARBARA CROALL
Nibi Nagamonan (Water Songs) for piano and strings – (per E.Arciuli)

MICHELE DALL’ONGARO
Concerto n. 1 “Il trionfo del tempo e del disinganno”
Primavera per pianoforte e archi
Concerto n. 2 per pf. e archi *

MICHAEL DAUGHERTY
Le Tombeau de Liberace
Deus Ex Machina

MANUEL DE FALLA
Noches en los jardines de España

FILIPPO DEL CORNO
Not in my name (scritto per E. Arciuli) *

LUDOVICO EINAUDI
Domino – Concerto per pianoforte e orchestra (2015)

LORENZO FERRERO
Triplo Concerto per pianoforte, violino, violoncello e orchestra
Concerto (scritto per E. Arciuli) *

CÉSAR FRANCK
Les Djinns
Variazioni Sinfoniche

GEORGE GERSHWIN
Concert in F

PHILIP GLASS
Tirol Concert for Piano and Strings

EDWARD GRIEG
Piano Concerto in La minore

LOU HARRISON
Piano Concerto (1983/85)

FRANZ JOSEPH HAYDN
Concerto per organo o clav. in Fa Hob XVIII:7

AARON JAY KERNIS
Three Flavors Sunday per pf. e orchestra

MARY JEAN LEACH
Piano Concerto for Emanuele *

BRUNO MADERNA
Concerto

ANN MILLIKAN
Ballad Nocturne (2009)for E. Arciuli *

WOLFGANG A. MOZART
Concerto in re K175
Concerto in mi b K271
Concerto-Rondo in re K382
Concerto in fa K459
Concerto in do K467

MARLOS NOBRE
Concertante do Imaginario

MICHAEL NYMAN
Concerto n. 1
Concerto n. 2 (per E. Arciuli) *

CLAUDIO RASTELLI
Lemme per pf. e archi *

MAURICE RAVEL
Concerto in sol

PAOLO ROTILI
2 CH per pianoforte e banda (per E. Arciuli) *

HUANG RUO
Unscrolled (per E. Arciuli)*

CAMILLE SAINT SAENS
Carnival des Animaux

SILVESTRO SASSO
Concerto

GIACINTO SCELSI
Concertino *

ALFRED SCHNITTKE
Concerto for Piano and Strings

ARNOLD SCHOENBERG
Concerto op. 42

ERWIN SCHULHOFF
Concerto per pianoforte e piccola orchestra

DIMITRI SHOSTAKOVIC
Concerto n.2

BERNADETTE SPEACH
Embrace the Universe per pf. vla mezzosoprano coro e orchestra

IGOR STRAWINSKIJ
Capriccio

MICHAEL TORKE
Three Manhattan Bridges

* Eseguito in Prima Mondiale (World Premiere)

piano recitals

Programs 2017

6 programmi americani – Six American Recitals

AMERICAN LANDSCAPES; L’AMERICA IN BIANCO E NERO (per 5 tastiere)
John Adams: China Gates per pianoforte 5’
Lou Harrison: Six Sonatas per clavicembalo  (selection) 10’
John Cage: Suite for Toy Piano 5’
John Cage: The Perilous Night per pianoforte preparato  15’

*******
John Luther Adams: Tukiliit (for E.Arciuli) for piano 5’ (or Philip Glass: Etude n.2 7’)
Kyle Gann: Fractured Paradise per keyboard sampler 5’
Julia Wolfe: East Broadway per toy piano e nastro magnetico 4’
Harold Budd: Children on the Hill per piano elettrico e harmonizer 4’
Alan Hovhaness: Dark River and Distant Bell 4’
Frederic Rzewski: Winnsboro Cotton Mill Blues per pianoforte 10’

Un viaggio nella musica americana, da Cage ai nostri giorni, utilizzando cinque differenti tastiere: il pianoforte, il piano elettrico, il toy piano, il clavicembalo, il pianoforte preparato.
Si tratta di un progetto unico, che alla indubbia componente spettacolare e visiva, unisce una sorprendente varietà di linguaggi, stili e tecniche compositive. Ma soprattutto offre una scelta di altissima qualità compositiva, con opere molto intense, dirette, comunicative, intelligenti.

PHILIP GLASS
The Complete Piano Etudes 1-20

La serie completa degli Studi di Philip Glass, un affresco di sorprendente forza espressiva. Un percorso di oltre due ore di musica, che consente di cogliere con evidenza assoluta l’evoluzione stilistica di un grande compositore di oggi. Dal minimalismo puro e iterativo dei primi studi alle sofisticate ed astratte armonie del secondo, in cui la musica di Glass sembra ricongiungersi con Debussy e Strawinski.

AMERICANS!
C. Ives: Concord Sonata 50’
J. Adams: Phrygian Gates 24’

Non so se, fra cent’anni, si riconoscerà a John Adams la stessa grandezza di Ives, ma so che per me Phrygian Gates è una delle pagine più grandi del Novecento americano, e una delle più importanti nel mio percorso artistico.
Considerando il profondo legame che Adams ha sempre dichiarato nei riguardi di Ives, tanto da dedicargli una composizione importante per orchestra, mi piaceva l’idea di includere nello stesso programma la maggiore opera pianistica di Adams e la maggiore di Ives, una sonata – la Concord – che possiamo considerare un big bang della musica americana, per quanto ricca di implicazioni evoluzioni e sviluppi sia questa pagina ampia e complessa, tuttora estremamente affascinante.
La complessità del pianismo, il virtuosismo vorticoso, la immediatezza comunicativa, ma anche la vastità della dimensione temporale,  davvero capace – qui – di diventare uno spazio infinito, consentono una esperienza musicale che diviene, in tutto, un viaggio nella eloquenza pianistica statunitense.

WALK IN BEAUTY
Peter Garland: Walk in Beauty 15’
Morton Feldman: Palais de Mari  23’
***
John Cage: In a Landscape 9’ (oppure A Perilous Night, per pianoforte preparato)
John Adams: Phrygian Gates 24’

Un programma che accosta pagine legate al Minimalismo (quello metafisico di Feldman e quello, più legato a procedimenti iterativi, di Adams), con una composizione storica, come In a Landscape di Cage e Walk in Beauty di Garland, manifesto del postminimalismo.

EVOCATIONS – Nature and Native Spirit
Carl Ruggles: Evocations
Louis W Ballard: Four Native American Piano Preludes
Jennifer Higdon: Secret and Glass Gardens
John Luther Adams: Tukiliit
***
Kyle Gann: Earth Preserving Chant
Peter Garland: Walk in Beauty
Barbara Croall:  Gichi Gamiing (3 pieces for E.Arciuli)
Martin Bresnick: Ishi’s Song (oppure Michael Daugherty Buffalo Dance)

Una scelta quasi interamente ricavata dal nuovo album di 2 cd dedicati alla natura americana e all’influenza della cultura nativa americana.

AMERICAN MUSIC: FOR TOMORROW
Nico Muhly: Three Studies
Samuel Adams: Shade Studies in New York
Huang Ruo: Red Rain (for E.Arciuli)
Judd Greenstein: Ballade
***
Derek Bermel: Five Funk Studies
Missy Mazzoli: Isabelle Eberhardt Dreams of Piano (con nastro magnetico)
Chris Cerrone: The Arching Path (con elettronica)
Mason Bates: White Lies for Lomax (con nastro magnetico)

La nuova scena americana. Molti dei più importanti compositori della generazione nata negli anni Sessanta e Settanta. Il programma, tuttavia, può arricchirsi di altri contributi, e – come in una esposizione permamente di un museo – accoglie nuove acquisizioni, tra cui brani di Michael Hersch, Raven Chacon, Matthew Aucoin, Timo Andres e moltissimi altri.

6 programmi

da Beethoven a Schoenberg
F. Busoni: All’Italia! Da Elegien
F. Busoni – A. Schoenberg: Versione da concerto del Klavierstück op. 11 n. 2
A. Schoenberg: Sechs Kleine Klavierstücke op. 19
L. van Beethoven: Sonata op. 110
***
A. Berg: Sonata op. 1
R. Schumann: Concert sans Orchestre op. 14

Cinque versioni del buio
Robert Schumann: Gesänge der Frühe op. 133
Gabriel Fauré: Nocturne n. 4
Franz Liszt: Aprés une lecture de Dante da Années de Pelerinage
***
George Crumb: Eine Kleine Mitternachtmusik (o E.Carter Night Fantasies)
Bela Bartók: Im Freien

Hungaria
Franz Joseph Haydn: Variazioni in fa minore
G. Kurtag: selezione da Jatekok
Franz Liszt: Aprés une lecture de Dante da Années de Pelerinage
***
Franz Liszt: Hymne de la Nuit
Franz Liszt: 3 Ritratti storici ungheresi
G. Kurtag: selezione da Jatekok
Bela Bartok: Im Freien

Beethoven
Ludwig van Beethoven:
3 Bagattellen op. 33
Sonata op. 110
***
Variationen op. 34
Sonata op. 111

Chansons/Songs
Edward Grieg: Six Lyric Pieces (Aria, Oisillons, Erotik, Alla Primavera, Vision, Giorno di Nozze a Troldhaugen)
Heitor Villa Lobos: A Llenda do Caboclo
(Robert Schuamnn/Franz Liszt: Widmung)
Earl Wild: Grand Fantasy on Porgy and Bess by George Gershwin
**
Nico Muhly: Quiet Music (da Three Etudes)
Radiohead/arr.O’Riley: Black Star
Meredith Monk: Paris
Paul Simon: The Sound of Silence (arr.Philip Glass)
Radiohead: Exit Music for a Movie
Frederic Rzewski: Winnsboro Cotton Mill Blues

*altri programmi sono disponibili, uno in particolare con musiche italiane contemporanee.

In preparazione un programma con musiche per pianoforte ed elettronica, con una vasta selezione di autori italiani e americani.

Altri progetti

Duo con Sonia Bergamasco, attrice e recitante

  1. Enoch Arden – melologo di Richard Strauss su testi di Alfred Tennyson
  2. Metafisica dei Tubi – melologo di Nicola Campogrande su testi di Amelie Nothomb

Duo pianistico con Andrea Rebaudengo:

1. Novecento
George Gershwin: Ouverture Cubana
Igor Strawinsky: Concerto for two pianos
***
Claude Debussy: En blanc et noir
Leonard Bernstein: West Side Story – Symphonic Dances (oppure Michael Nyman: Water Dances)

2. Mantra
Karlheinz Stockhausen: Mantra per due pianoforti e modulatori ad anello

USA

Timo Andres: Out of Shape – Antennae (from Shy and Mighty)
John Adams: Allelujah Junction
***
David Lang: Orpheus Over and Under
John Luther Adams: Dark Waves (con elettronica) oppure George Crumb: Otherwordly Resonances
Frederic Rzewski: Winnsboro Cotton Mill Blues

Kandinski Il suono del colore. Intorno a Vassilij Kandinskij

CLAUDE DEBUSSY En blanc et noir, Tre capricci per due pianoforti
IGOR STRAVINSKY Concerto per due pianoforti
THOMAS DE HARTMANN estratti da “Rituals of a Sufi Order”
ARNOLD SCHÖNBERG da Cinque Pezzi per orchestra, op. 16 (trascrizione per due pianoforti di Anton Webern): Farben
ALEKSANDER SKRJABIN Prometeo, Il poema del fuoco
(trascrizione per due pianoforti di Leonid Sabaneev)

Michael Nyman – Complete works for 2 pianos